Ultima modifica: 23 giugno 2015
ISTITUTO COMPRENSIVO TAVERNERIO > Didattica > Consiglio Comunale dei Ragazzi

Consiglio Comunale dei Ragazzi

(a cura della prof. Enza Portolano) COSA E’ IL CCR:

COSA: I Consigli Comunali dei Ragazzi nascono in Francia nel 1979, anno internazionale dell’Infanzia.

PERCHE’: creare una struttura in cui i giovani possano essere in prima persona portavoce dei propri interessi, secondo le diverse fasce di età.

Estratto dal regolamento del CCR di Albese con Cassano:

Articolo 1. Competenze del Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR).

Il CCR, previsto dall’art. 41 dello Statuto Comunale, è l’ambito in cui affrontare e proporre soluzioni per risolvere i problemi dei bambini e dei ragazzi di Albese con Cassano, far conoscere agli adulti i loro bisogni, comunicare e collaborare con loro, mantenere i contatti con gli Organi del Comune.

Il CCR deve rappresentare i bisogni dei ragazzi del paese, non i propri (ad esempio: essere portavoce anche dei bisogni dei bambini più piccoli).
Esso avrà il compito di formulare le proposte inerenti ai seguenti argomenti: tempo libero; sport; ecologia ed ambiente; cultura, spettacolo e pubblica istruzione; rapporti con l’associazionismo; assistenza ai giovani ed agli anziani;  iniziative perché Albese con Cassano diventi il paese dei bambini e dei ragazzi.”

COME: Per raggiungere tale scopo i ragazzi hanno il sostegno di adulti disposti all’ascolto e all’osservazione. I primi adulti che si debbono impegnare in tal senso sono il sindaco e gli amministratori comunali. A loro si affianca la scuola, che adatta a tal fine parte della sua didattica, e i cui insegnanti si fanno tramite tra la scuola stessa, la famiglia, il comune e le altre forze sociali.

PERCHE’: Obiettivi

  • promuovere sul territorio la cultura della partecipazione e della legalità;      sostenere la formazione civica nelle scuole e far acquisire il concetto  di salvaguardia del patrimonio collettivo;
  • creare relazioni di collaborazione e confronto fra i ragazzi e fra i ragazzi e gli 
adulti a partire dai problemi reali;
  • creare una rete delle diverse agenzie educative presenti sul territorio attraverso 
la collaborazione ad un progetto comune;
  • portare i giovani ad essere protagonisti delle decisioni che li riguardano da 
vicino
  • stimolare il senso di appartenenza ad una comunità.
  • dare una rappresentazione 
non distorta della partecipazione e della politica, mostrare che le idee dei ragazzi possono essere prese sul serio e realizzate. vera

CHI: Soggetti coinvolti

ragazzi
 delle seconde medie (eleggibili ed elettori), bambini delle classi 4 e 5 della scuola primaria (elettori e scrutatori),
 
adulti:
 i genitori dei ragazzi coinvolti nell’iniziativa,
 gli insegnanti che collaborano per la realizzazione alle varie fasi del lavoro, gli
 amministratori comunali.

      ITER DIDATTICO: la partecipazione delle classi

Presentazione, da parte dell’insegnante, del progetto alla classe, con discussione per definire l’adesione

Lavoro con la classe sulle  funzioni comunali, la conoscenza del territorio la partecipazione e la cittadinanza attiva.

Elaborazione progetto da presentare al CCR e definizione candidati

Partecipazione della classe alla campagna elettorale

Partecipazione della classe alle elezioni

Ricaduta  didattica sui ragazzi

La possibilità di riflettere insieme ai ragazzi su questi concetti fondamentali, ha delle ricadute immediate sul piano pratico: molti ragazzi dimostrano di aver interiorizzato:

il senso di RESPONSABILITA’: si matura un po’ alla volta e non è “automatico” con la crescita; essere RESPONSABILI è saper accettare le conseguenze del proprio agire.

Anche per gli insegnanti è stato più semplice richiamare a comportamenti più maturi, segno che la classe ha, almeno in parte, una maggiore consapevolezza rispetto alle difficoltà di essere coerenti con quanto si dice.

 

CRONISTORIA ATTIVITA’ SVOLTE:  festa anziani, mercatini, partecipazione manifestazioni cittadine: 4 novembre, settimana del fanciullo, festa della Repubblica ……..

1 CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DI ALBESE CON CASSANO: 20 novembre 2011: sindaco GIACOMO POZZI

2 CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DI ALBESE CON CASSANO: novembre 2012: sindaco ALESSIA PRIMERANO

3 CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DI ALBESE CON CASSANO: novembre 2013: sindaco DYLAN ……

4 CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DI ALBESE CON CASSANO: novembre 2014: sindaco CRISTINA MALIVERNO

 




Link vai su